Il progetto

La cultura della “memoria”, l’arte e la conoscenza escono dai luoghi istituzionali e possono generare nuovi spazi.Turismo, cultura, ingegno, dialogano al centro di una nuova strategia di rilancio dell’economia che si adatta al territorio.

La Casa Rossa dovrà risignificare quel magnifico spazio rurale completando il recupero e la funzione di nuovo modello attrattore turistico e culturale.

Una visione del futuro, che trasforma il ricordo di una accoglienza “importante” nella possibilità di aprire con lo scambio la porta della pace.

Arte, museo della memoria, luogo per lo studio della architettura in pietra, convegni, seminari ed eventi per dare forma al recupero storico del suo magnifico volume.

Il progetto di recupero e destinazione d’uso prevede:

  • la chiesa
  • il museo della memoria
  • spazi espositivi
  • sale convegni e seminari
  • uffici e accueil
  • foresteria
  • spazi per la didattica